Storia dei marchi

Una raccolta di informazioni sui marchi di pipa più famosi al mondo.

S.Bang la storia di un marchio ormai leggenda

S.Bang la storia di un marchio ormai leggenda

LA STORIA Nel 1968, Svend Bang, dopo aver lavorato per un breve periodo per W.Ø.Larsen, aprì una sua attività producendo pipe recanti il suo nome.Due artigiani danesi, Per Hansen nel 1970 e Ulf Noltensmeier nel 1971 iniziarono a lavorare per Bang, che nel 1984 cedette loro l'attività.Nel giro di poco tempo i due artigiani ebbero successo grazie ai loro prodotti pregiati, ed il nome "Bang"(Sven Bang nel frattempo era deceduto) è oggi annoverato tra le prime dieci marche più famose al mondo.
Lire la suite
Pipa L'Anatra

Pipa L'Anatra

Lire la suite
La pipa Dunhill

La pipa Dunhill

LA STORIA Quando Alfred Dunhill aprì il suo piccolo negozio di St. James, in Duke Street, nel luglio del 1907, ne sapeva ben poco di commercio del tabacco. Per quanto sorprendente ciò possa apparire, questa fu la prima causa del suo successo. Certamente nella sua storia ha pesato molto la sua originalità come tabacconist, ma prima di tutto egli dovette imparare a diventarlo. Dovette studiare i suoi clienti, i loro gusti, il genere di prodotti che essi volevano ma non riuscivano a trovare. Solo così riuscì a mettere a frutto la sua inventiva e il suo talento artigiano...
Lire la suite
Le forme delle pipe Castello

Le forme delle pipe Castello

Lire la suite
La pipa Castello

La pipa Castello

LA STORIA Carlo Scotti è stato il fondatore e titolare della fabbrica di pipe Castello: un'industria artigiana affermatasi solo nel dopoguerra sui mercati internazionali. Di origine lombarda gestiva una tabaccheria a Chiasso quando la produzione italiana era indirizzata principalmente all'esportazione di abbozzi di radica ed alla fabbricazione di pipe in serie commerciali: Con i periodo bellico preannunciandosi una grave restrizione all'esportazione di pipe inglesi, Scotti pensò fosse giunto il momento di iniziare un'attività in questo settore. La sua fiducia era anche ravvivata dalla propaganda autarchica: la radica era infatti un prodotto mediterraneo , inoltre l'esperienza acquisita nel commercio del settore in un decennio unita al fiuto commerciale e al suo buon gusto furono preziose...
Lire la suite